Rinvenuti blocchi di peperino con figure in rilievo

Durante una ricognizione di superficie, la Società archeologica viterbese Pro Ferento rinveniva nel fosso Urcionio a Viterbo, due blocchi di peperino riportanti nelle facciate, immagini scolpite in altorilievo:un Satiro, una Chimera ed una figura femminile. Avvertito immediatamente il personale della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell”Etruria Meridionale, fotografava il luogo del rinvenimento, i reperti e con mezzo idoneo provvedeva al trasporto al Museo Nazionale Etrusco della Rocca Albornoz. Attualmente sono esposti nel cortile, sotto i portici del Museo Nazionale Etrusco presso la Rocca Albornoz.

rnRassegna stampa:
rn

rn