| Presentazione | Organigramma | Rassegna Stampa | Eventi | Siti | Link | Adesioni | Contatti |

Eventi e Novità

 
 

1261-2011,   750 anni dalla morte del  Papa Alessandro IV  2009              Progetto del Dott. Alberto  Pichardo Gallardo - socio della Società Archeologica Viterbese PRO FERENTO
14/09/2010 - VITERBO - SALA  ALESSANDRO IV -DUOMO DI VITERBO ORE 16.30

Conferenza Stampa di presentazione del Progetto Internazionale "1261-2011, 750 Anni della morte di Papa Alessandro IV". RICOGNIZIONE  E STUDIO  GEOFISCO ARCHEOLOGICO   DEL   DUOMO  DI  VITERBO Che si terrà il giorno  14 settembre 2010 alle ore 16:30 preso la Sala “ Alessandro IV” del Palazzo dei Papi in  Viterbo
            Interverrano: 

-   Il Dott. di Ricerca Alberto Pichardo Gallardo Creatore e Directore del Progetto, Universidad de Sevilla (Spagna) Socio della Società Archeologica Viterbese PRO FERENTO.
Il Progetto Internazionale "1261-2011, 750 Anni della morte di Papa Alessandro IV". Viterbo 2011.

-   Il Prof. Pietro Cosentino, il prof. Geofisica Applicata e Geofisica Ambientale, Università degli Studi di Palermo.
La scoperta del tempio di Augusto, nella Cattedrale di Tarragona (Spagna) e i  dati forniti dalla geofisica alla scoperta, Tomografia Elettrica e Georadar.

-   Il Prof. Michele Di Filippo, prof. di Scienza della Terra Dipartamento Università della Sapienza.
Le informazioni fornite dal Georadar  e la Microgravimetria in vari siti archeologici europei.

-   La Profssa. Teresa  Texido, dal Área de Geofísica Aplicada, Instituto Andaluz de Geofísica, Universidad de Granada (Spagna).
Planteamiento del trabajo geofísico en la Catedral de Viterbo

L'obiettivo della ricerca è il ritrovamento del sepolcro o della camera sepolcrale del Papa Alessandro IV. Non dobbiamo dimenticare l'esistenza di un patrimonio diverso (in cronologia e funzionalità) da quello di cui parliamo e che probabilmente si trova sotto la pavimentazione del Duomo. Un patrimonio archeologico che condivide lo stesso suolo. Per questo il secondo grande obiettivo è l’individualizzazione delle strutture archeologiche che ci apportino importanti informazioni sul passato storico della città di Viterbo a tutt’oggi quasi sconosciuto. Il progetto prevede la localizzazione del mitico tempio di Ercole, del castello di Ercole o del Castello Longobardo; forse uno dei pochi castelli longobardi esitenti in Italia che possano essere studiati. La localizzazione di questo patrimonio e delle altre strutture sconosciute, potrebbe portare ad individuare i cunicoli e le gallerie del sottosuolo. Prevede  uno studio prospettico, con tecnologia geofisica e elettromagnetica, di ultima generezione, non invasiva, nè distruttiva, rapida da svolgersi in pochi giorni, e molto efficace, che renderebbe  Viterbo uno tra i  primi  posti  al  mondo  nella ricerca archeologica e nell’applicazione di queste tecnologie.  Metodologie usate per ritrovare le tombe delle mummie in Egitto, le  camere segrete  nelle  piramidi del Mexico  e i  porti  spariti  sotto  la  sabbia,  i  segreti  degli  anfiteatri e delle  Cattedrali come Santa Maria  Maggiore  o  Tarragona dove è stato trovato il tempio di Augusto. L’Università della Tuscia, insieme alle Univesità degli studi “La Sapienza”, alle Università di Palermo e di Granada (Spagna) realizzeranno un progetto internazionale dal valore unico, con  lavori che prevedono l’uso di nuovi  sistemi 3d e la comparazione dei dati da diversi sistemi: un lavoro mai fatto nel  mondo.

Le  fasi  del  progetto
La prima fase del progetto  é  quella  dello  studio  geofísico  ed  elettromagnetico,  entro  i  mesi di  settembre,  ottobre  o al limite novembre 2010.
La  seconda  fase di ricognizione topografica delle vicinanza del Duomo è prevista per il 2011.
La  terza  fase prevede scavi  archeologici delle parti  più interessanti date dallo studio geofisico del Duomo.   Si  svolgerà nell 2011, anno dell’ anniversario. 

La  realizzazione di un Convegno Internazionale, che prevederà di rendere pubblici i risultati della ricerca, degli studi sulla vita  e  l’opera di Alessandro IV, ed un quadro dell’ Europa e, in  particolare, di Viterbo nel 1300, il suo periodo più glorioso, è previsto per gli anni 2011 e successivi.

 

Proferento Società Archeologica Viterbese

Infosoft Viterbo - Realizzazione siti internet, Grafica & multimedia, Gestione banche dati, Software personalizzato
P.I.90007840565

Siamo presenti su TusciaInVetrina.info